A tavola in Abruzzo: NO a frutta e verdura

Nonostante nel nostro territorio, stupendo e fecondo, coltivare la terra sia un arte diffusa, pare che l’uso di frutta e verdura sia ancora all’angolo. Siamo i “compaesani” che proprio non ne vogliono sapere. Se la media italiana indica che solo 1 persona ogni 10 assume adeguate quantità di frutta e verdura, in Abruzzo siamo al quartultimo posto della classifica, si, classifica sul consumo quotidiano di 5 porzioni di frutta e verdura. E quindi? Quindi ancora peggio della media nazionale. Ok, cerchiamo di capire meglio.
Perche’ tutta quest’importanza a frutta e verdura?
Le famose 5 porzioni indicano la quantità di frutta e verdura che l’ Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO o OMS) consigliata di consumare ogni giorno.
Consigliata per cosa?
Consigliata per la prevenzione dalle malattie croniche non trasmissibili (malattie cardiache, cancro, diabete, obesità, ipertesione arteriosa, colesterolo elevato). La frequenza d’uso di 5 porzioni giornaliere vi aiuta ad evitare queste complicazioni per la salute.

Ma dobbiamo proprio farla così nera?
Dipende da come vedi la tua salute.

Hai i giusti riferimenti o forse hai le idee confuse?
Vuoi chiarirti le idee sulle tue abitudini alimentari e quelle che avete in famiglia?
Vuoi capire in anticipo quale strada stai percorrendo?
Sai che modificando le tue abitudini alimentari potrai ridurre ed anche togliere l’uso di farmaci?


fonte: “La sorveglianza Passi: Consumo di frutta e verdura: 2012-2015”. SORVEGLIANZA PASSI (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia), avviata nel 2006 con l’obiettivo di effettuare un monitoraggio a 360 gradi sullo stato di salute della popolazione adulta italiana.

Per un appuntamento puoi contattarmi al 366.27.26.346.

dottor Francesco Di Donato
Laurea in Dietistica,
Laurea in Scienze Motorie.

Ambulatori e Studi DietaMovimento con sede a Pescara Montesilvano Penne Teramo Ortona ed on-line.

www.DietaMovimento.it oppure  www.CamminataNordica.it

Alimentazione corretta o abitudini fantasiose?

Le idee che molte persone hanno sulla propria salute e come gestirla usando l’alimentazione e lo “sport” sono sempre più confuse e fantasiose. Non ne risentono solo le stesse persone ma sempre più spesso i propri famigliari e conoscenti. La diffusione di fake news o notizie false nell’ambito alimentare e motorio sono diffusissime; sul web e nei social si sostengono i problemi di salute di molti. E’ molto difficile districarsi tra le innumerevoli castronerie che si ascoltano da conoscenti o si trovano sul web, se non si hanno le giuste “conoscenze”. Sfortunatamente a sostegno di ciò gli ultimi studi ci dicono che la progressione dell’obesità è sempre maggiore, tanto che nel 2022 il numero mondiale di bambini e adolescenti obesi supererà il numero dei sottopeso (The Lancet 2017; prof. Majid Ezzadi). Inoltre una indagine portata avanti dal “Policlinico A. Gemelli” di Roma evidenzia come molte, anzi “troppe” persone, si auto-considerino malati di celiachia, sottoponendosi a restrizioni alimentari non giustificate. Queste restrizioni alimentari auto-imposte espongono a problemi di salute. In ultimo non sono pochi i casi di famigliari che arrivano ad alimentare i propri neonati con scelte “dannose” (regimi alimentari vegetariani o vegani non bilanciati). Il quadro che si delinea non è affatto rassicurante ed il problema è sostenuto anche da leggi e politiche sociali poco chiare o poco efficaci.
Concludiamo iniziando a consolidare qualche idee: quando volete o dovete occuparvi delle abitudini alimentari per rimanere in salute, i professionisti che per legge sono abilitati a gestire la alimentazione umana in condizioni di salute o di malattia sono: dietisti, dietologi e nutrizionisti. Come scegliere per la vostra salute? Quando leggete o sentite che qualcuno inizia a proporvi “utili” correzioni alimentari, allora chiedetevi e chiedete quale formazione professionale possiede. Avrete fatto il primo passo per occuparvi veramente di voi e dei vostri cari! Buone scelte!

il dottor Francesco Di Donato è Laureato in Dietistica (dietista) e Laureato in Scienze motorie (ex ISEF o docente di educazione fisica).

si trova negli Ambulatori e Studi DietaMovimento con sede a Pescara, Teramo, Montesilvano, Penne, Ortona ed on-line

Per un appuntamento o informazioni chiama il 366.27.26.346.
www.DietaMovimento.it   oppure  www.CamminataNordica.it